Le 13 cannelle, la Fontana del Calamo ad Ancona

Ad Ancona dirigendosi da Piazza Roma verso il porto percorrendo Corso Mazzini, comunemente denominato corso vecchio dagli anconetani, si può scorgere, alla vostra destra, la Fontana di Calamo, detta anche Fontana delle Tredici Cannelle.

Il  monumento, assai antico e di derivazione greca fu demolito nel 1503 e le pietre furono utilizzate nella costruzione del portico del Palazzo degli Anziani. Su disegno dell’architetto Pellegrino Tibaldi (1560), la Fontana, realizzata nelle forme attuali da artisti di Recanati, fu inglobata nelle mura cittadine durante il Medioevo.

La Fontana di Calamo ricorda nel nome che qui sussisteva un ambiente di tipo palustre (calamus = canna); per gli anconetani è denominata “Fontana delle tredici cannelle”, con chiaro riferimento al numero delle bocche d’acqua. E’ infatti costituita proprio da 13 cannelle che rappresentane altrettante maschere tutte in bronzo esclusa quella posta al centro che è in pietra.
Queste 13 grandi maschere dovrebbero raffigurare altrettanti satiri e fauni, sovrastati dal cavaliere all’assalto, simbolo ed emblema della città di Ancona.

fontana-13-cannelle-calamo-ancona

Fa parte del folclore e della tradizione il rito di bere l’acqua che sgorga dalla Fontana delle 13 Cannelle come auspicio per poter tornare proprio nella città.

Vale proprio la pena abbeverarsi a questa fonte che riceve le pure e salubri acque del comprensorio dell’acquedotto di Gorgovivo, anche perché la tradizione vuole che se alla fontana berrai, ad Ancona tornerai…..

Anticamente la fontana attingeva l’acqua da una grande cisterna posta proprio nelle mura alle sua spalle. L’ingresso alla cisterna avveniva grazie una apertura sulla sua destra; oggi non è visitabile tranne in occasione di alcuni eventi e visite guidate durante l’anno.

Ecco alcuni scatti fatti durante una visita:

L'ingresso alla Cisterna delle 13 Cannelle | Fontana del Calamo

L'ingresso alla Cisterna delle 13 Cannelle | Fontana del Calamo

Come doveva essere la Cisterna della Fontana del Calamo con l'acqua

Come doveva essere la Cisterna della Fontana del Calamo con l'acqua

Percorso illustrato allestito in occasione di una visita guidata alla cisterna

Percorso illustrato allestito in occasione di una visita guidata alla cisterna

Vi segnaliamo, proprio adiacenti alla Fontana, alcuni punti di ristorazione dove degustare ottimi prodotti tipici della zona: le crocette nel chioschetto proprio di fianco alle 13 Cannelle, la “Cremeria Rosa” con il suo famosissimo gelato artigianale e “La Bontà delle Marche” dove è possibile acquistare e degustare magari a pranzo ottimi prodotti della gastronomia locale.

Commenti terminati



Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Copyright © 2017, Tutti i Diritti Riservati - www.paolopeli.it