Le Grotte del Passetto di Ancona

Le grotte del Passetto ad Ancona sono un mondo a parte. Per gli anconetani sono la “spiaggia sotto cassa”.
Furono scavate nei primi anni del ‘900 per ricoverare le piccole imbarcazioni da pesca e da diporto e per trovare un po’ di ombra durante le soleggiate giornate estive, per godere di quel mare tanto vicino ma poco accessibile visto il promontorio roccioso sul quale la città è sorta.

Negli anni i “grottaroli” si tramandano di generazione in generazione le rispettive grotte, apportando di anno in anno modifiche e migliori e per renderle sempre più vivible per loro e per i loro amici: luce elettrica, acqua potabile, cucine a gas, colorati colori in legno che fanno delle grotte del Passetto un posto unico, magico ed incantevole. La spiaggia, costituita dai classici scogli affioranti e paralleli alla costa, è frequentata, oltre che dai proprietari delle grotte, anche dai residenti della zona che magari fanno una “toccata e fuga” per prendere il sole o far un bagno veloce “sotto casa”.

Le Grotte del Passetto ad Ancona

Le grotte testimoniano la straordinaria prova di amore dei grottaroli anconetani per il mare, cioè di coloro che usufruiscono delle più di quattrocento grotte artificiali scavate alla base della rupe per ricoverare le barche. Le associazioni che rappresentano i grottaroli sono: “Grotte di Monte Cardeto”, “Grotte del Passetto” e “Ginestra del Conero”.

Ci sono tre gruppi di grotte. Guardando verso il Mar Adriatico, partendo da destra, il primo gruppo di grotte si trova sotto la Piscina del Passetto ed è raggiungibile via terra grazie ad uno stradello che si trova poco prima dell’ingresso delle Piscine, all’interno del piccolo parco.

Il gruppo di grotte centrali è invece quello proprio sotto (a sinistra) del Monumento ai caduti del Passetto ed è raggiungibile o grazie alla scalinata del Monumento o grazie all’ascensore che è operativo solo durante il periodo estivo o tramite un ripido stradello a circa 50 metri a sinistra dell’ascensore.
Se passate per Ancona anche in inverno o in autunno vi consigliamo di scendere lungo la scalinata e fare una bella passeggiata lungo questo tratto di costa per prendere una sana boccata d’aria e assaporare il profumo del mare!

Terzo ed ultimo gruppo di grotte sono quelle più a sinistra, raggiungibili tramite uno stradello in Via della Panoramica lo stradello risulta inaccessibile per alcuni lavori di sistemazione dello stesso.

Nella spiaggia sottostante il Monumento ai Caduti e l’ascensore c’è uno stabilimento balneare ed un ristorante su palafitte.

Per chi vuole raggiungere la zona del Passetto e le sue grotte dalla stazione o dal porto di ancona può prendere il bus N.1 ch passa ogni dieci minuti.

Commenti terminati



Cerca nell'archivio

Cerca per data
Cerca per Rubrica
Cerca con Google

Galleria fotografica

Copyright © 2017, Tutti i Diritti Riservati - www.paolopeli.it